Sede Legale

via Parma,1  20900 Monza (MB)

Sede Operativa
via Cimabue, 10 20900 Monza (MB)

info@nuovairide.it

Le nostre origini

 

Da un gruppo di persone educate dall' esperienza cristiana a riconoscere il Mistero presente in ogni persona, ha preso avvio la nostra cooperativa. Nel 1981, rispondendo alla proposta del gruppo "Coordinamento dei cattolici" abbiamo iniziato a porre in gioco la nostra libertà e creatività dando ascolto al bisogno delle persone disabili che alcuni di noi avevano incontrato.

Ritenendo che il lavoro offra dignità alla persona, e la cooperativa sia la forma che valorizza il contributo di tutti, abili e non, il 4 giugno 1982 abbiamo costituito una cooperativa di lavoro denominata L'IRIDE.

 

La condivisione delle problematiche delle persone ch ci vengono affidate e la loro formazione lavorativa costituiscono la nostra mission.

CRONOLOGIA

1982
Anno di costruzione della cooperativa L' IRIDE che diventa operativa in circa 6 mesi. L' attività è iniziata con gradualità grazie alla generosità di un nostro socio che, lasciato il lavoro d'insegnante, ha prestato gratuitamente la sua opera e, nei locali di proprietà del padre, ha avviato il laboratorio d' assemblaggio meccanico. Un gruppo poi di circa 50 volontari, aiutava la Cooperativa nell' attività lavorativa per autofinanziarsi.
1983
Trasferimento nel laboratorio di via Monti e Tognetti 3/a - Monza con un operatore e 3 disabili.
1985
Per consentire lo sviluppo della cooperativa, viene affittato un capannone più grande in via Eraclito 26/b - Monza.
1987
Nasce l' Associazione Amici dell 'Iride.
1985-93
La cooperativa ha consolidato l' attività lavorativa svolgendo prevalentemente dell' assemblaggio elettromeccanico, ha inserito 11 disabili, assunto un tecnico per garantire ai clienti una corretta esecuzione del lavoro e in seguito viene perfezionata l'assunzione del primo disabile. Qualche anno dopo viene firmata una convenzione con il comune di Monza per la gestione di un laboratorio con 13 portatori di handicap assistiti da 3 operatori assunti dalla cooperativa. È stata poi inserita nell'organico anche una segretaria amministrativa.
1994
Per rispondere alla legge 381/91 abbiamo dovuto differenziare le attività; L'Iride diventa una realtà socio assistenziale mentre alla Nuova Iride, costituita ex novo, viene affidato lo sviluppo dell'attività originaria mirata all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate .
1995
Essendo aumentato considerevolmente il numero dei disabili accolti nelle due cooperative e proporzionatamente quello degli educatori si rende ancora una volta necessario il trasferimento in una struttura più grande, quella di via Parma, 1 a Monza di 800 m2 . È in questo periodo che viene assunto un'altro disabile a tempo indeterminato.
1998
La cooperativa L'Iride necessita di uno spazio maggiore per soddisfare le richieste di nuovi inserimenti, contemporaneamente alla Nuova Iride viene proposto un nuovo lavoro che gli permetterà di inseririe altri disabili nei progetti formativi. Quest'ultima si trasferisce perciò nell'adiacente capannone di via Cimabue,10 di circa 1200 m2. Negli anni successivi vengono assunti altri 3 disabili ed il totale dei tirocinanti sale ad 28 unità.
2002
L'arrivo in cooperativa di persone svantaggiate sempre meno adatte al mondo del lavoro, e la crisi del lavoro stesso, ci ha spinto a realizzare un progetto educativo denominato "Lavoro in... cammino"che tiene conto delle diverse tipologie di handicap presenti in cooperativa.
Conseguentemente viene introdotta nell'organico una educatrice professionale per garantire una maggiore professionalità nell'attuazione dei progetti educativi.
2005
Il perdurare della crisi del lavoro, impone un cambiamento e una nuova scelta.
Nella cooperativa si percepisce la necessità di acquisire una mentalità inprenditoriale che guidi i passi con una maggiore attenzione all'aspetto economico senza venir meno a quello dettato dal cuore della nostra esperienza.
2008
Si decide di puntare sul potenziamento del servizio c.r.a.c.h. pechè diverso dalla tipologia dei lavori contoterzi e perché percepiamo un aumento della domanda. 
Così mettiamo appunto un porgetto per la Fondazione Cariplo e, poco dopo, ci viene offerta l'opportunità di acquisire il ramo d'azienda della società Reha&Medical operante da parecchi anni nel settore della riparazione di carozzine elettroniche per disabili.
In questo modo il servizio offerto dalla nostra officina si completa e può offrire nuovi posti di lavoro. Vengono infatti assunti due tecnici, due disabili come operai ed una segretaria.
2010
Svolta decisiva. E' indispensabile ormai avviare un serio processo di imprenditorialità. Grazie all'amicizia operativa con CdO viene assunto per 6 mesi un Tempory Manager col compito di affiancare la direzione nella riorganizzazione della cooperativa soprattutto per quanto rigurada l'impostazione della contabiltità industriale, il progetto formazione e la governace della cooperativa.