- casa

Le differenze tra parquet in legno e prefinito

Il legno è uno dei materiali più impiegati in edilizia, soprattutto per la realizzazione di complementi di arredo e di elementi orizzontali singoli, come anche verticali, necessari per abbellire una struttura in muratura. Questo materiale, sebbene non sostituisca interamente il mattone per la costruzione degli edifici, risulta essere molto apprezzato per la sua capacità di resa e perché da un’impronta di eleganza all’abitazione. Esistono principalmente due tipologie di parquet in commercio: parquet massello e il parquet prefinito. Ma come possiamo riconoscerli in base alle loro caratteristiche?

Il parquet che troviamo ancora oggi nelle case d’epoca, è un parquet in legno massello. Questi pavimenti sono costituiti da assiti in legno massiccio, che possono essere di varia forma e disposizione: assi più piccole o di dimensioni maggiori, posate in linea oppure a spina di pesce, mantenendo comunque la caratteristica del legno massiccio in tutto lo spessore dell’asse che costituisce il pavimento. I listelli di parquet in legno massello sono costituiti interamente da legno nobile, i cui supporti possono essere realizzati adottando differenti essenze lignee come ad esempio: la betulla, l’abete, il pioppo, il frassino e il pino.

I parquet padova più moderni sono realizzati in prefinito, che a differenza del parquet massello, è già verniciato e trattato, consentendo una posa molto più rapida e semplice. E’ un’ottima soluzione per posare un parquet identico a quello massello ma ad un costo nettamente inferiore. I costi più bassi non derivano solo dalla posa: anche il materiale ha un prezzo minore, perché il prefinito è composto da due strati di legno. Lo strato superiore ,quello visibile, è di un’essenza nobile, mentre lo strato inferiore è di un legno più economico ma altrettanto resistente. Il parquet in prefinito viene preparato in fabbrica e posato a terra dal parquettista, senza lucidatura o verniciatura finale. Questo lo rende un parquet molto pratico da installare, non richiedendo le canoniche settimane di asciugatura della colla e della vernice.